logo

MANIPOLAZIONI

La manipolazione vertebrale è una tecnica manuale atta alla liberazione(“sblocco”) della mobilità articolare, che va ad intervenire sulle alterazioni strutturali della colonna vertebrale, dovute a sublussazioni vertebrali, e che interviene sul sistema di percezione del dolore modificando la trasmissione nervosa del segnale di dolore al cervello. La tecnica si esplica attraverso un micromovimento, o meglio dei piccoli movimenti netti precisi e veloci, eseguiti con i polsi e con le dita(“Trust”), esercitato su un segmento della colonna vertebrale al fine di ricondurre in posizione più corretta le vertebre sottoposte a sublussazione. La nostra terapia manuale è un approccio preciso che ha come obiettivi la diagnosi, il trattamento e la prevenzione dei disturbi funzionali reversibili dell’apparato locomotore e che porta benefici sia a livello articolare che muscolare, nonché a livello neurovegetativo ed emozionale. E’ consigliabile a seguito di intervento chirurgico e trauma sportivo.

Effetti

Campi di applicazione

  • Dolori vertebrali;
  • Traumi sportivi e non;
  • Cefalee e vertigini cervicogeniche;
  • disfunzioni viscerali;
  • sindromi di varia natura(pubalgie, fibromalgia etc…);
  • distonie neurovegetative sintomatiche e primitive;
  • tensioni muscolari da componente emozionale.

Controindicazioni

  • Quasi nulle se la manipolazione è condotta da mano esperta, si possono però citare come controindicazioni più importanti i problemi di natura vascolare ed otorino laringoiatrica.
  • E’ divieto assoluto alle manipolazioni vertebrali per pazienti con affezioni tumorali, infettive, infiammatoria del rachide, malformazione del rachide.